Vai al contenuto principale
Benessere

Nausea e Vomito nei bambini: i rimedi per bloccarle e prevenirle

Nausea e Vomito nei bambini: i rimedi per bloccarle e prevenirle
plasmon
Scrittore ed esperto1 mese fa
Visualizza il profilo di plasmon

Nausea e Vomito nei bambini: i rimedi per bloccarle e prevenirle

Vomito e neonati: quando preoccuparsi e cosa fare?

La nausea è la sensazione di vomito imminente ed è spesso accompagnata da sintomi come aumento della frequenza cardiaca e della salivazione. Nausea e vomito tipicamente si verificano in sequenza; tuttavia, possono verificarsi anche separatamente. Il vomito è fastidioso e può causare disidratazione poiché causa molta dispersione di liquidi e la capacità di reidratarsi bevendo è limitata. Il vomito nei neonati può essere comune e in molti casi non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, ci sono situazioni in cui è necessario consultare immediatamente un medico.

Ecco alcuni segni di allarme che richiedono attenzione:

  1. Vomito persistente: se il neonato continua a vomitare in modo frequente e non riesce a trattenere il latte o il cibo, è importante consultare un medico. Il vomito costante può portare alla disidratazione e può essere un segno di un problema sottostante.
  2. Vomito associato a segni di disidratazione: se il neonato mostra segni di disidratazione come bocca secca, pianto senza lacrime, minzione ridotta, sonnolenza eccessiva o irritabilità estrema, è necessario consultare immediatamente un medico. La disidratazione può verificarsi rapidamente nei neonati a causa del vomito frequente.
  3. Vomito con sangue o bile: se il vomito contiene sangue o bile (un liquido verde o giallo), è necessario consultare immediatamente un medico. Questo può essere un segno di un problema più serio che richiede un trattamento adeguato.
  4. Vomito accompagnato da altri sintomi gravi: se il neonato presenta sintomi gravi oltre al vomito, come febbre alta, diarrea grave, dolori addominali intensi o segni di malessere generale, è importante consultare un medico. Questi sintomi possono essere indicativi di un'infezione o di un'altra condizione che richiede attenzione medica.

Quando si tratta di vomito nei neonati, è importante osservare attentamente i sintomi e fidarsi dell'istinto genitoriale. Se si è preoccupati per la salute del neonato o se si ha qualche dubbio, è sempre meglio consultare un medico per una valutazione adeguata.

Cosa dare per nausea e vomito nei neonati e bambini: i rimedi

Quando si tratta di nausea e vomito nei neonati e bambini, è importante cercare di alleviare i sintomi e prevenire la disidratazione. Vediamo insieme alcuni rimedi che possono essere utili:

  1. Riposo: concedere al bambino un po' di riposo e tranquillità può aiutare a ridurre la nausea e il vomito.
  2. Idratazione: è fondamentale prevenire la disidratazione nei neonati e bambini con nausea e vomito. Si consiglia di somministrare frequentemente piccole quantità di liquidi come acqua, soluzioni di reidratazione orale o latte materno. Evitare succhi di frutta o bevande zuccherate, poiché possono peggiorare la nausea.
  3. Alimentazione leggera: durante i periodi di nausea e vomito, si possono offrire cibi leggeri come banane mature, mele cotte, riso bianco, pane tostato o pollo bollito. Evitare cibi piccanti, grassi o ad alto contenuto di fibre, che possono irritare lo stomaco.
  4. Piccoli pasti frequenti: invece di somministrare pasti abbondanti, si possono offrire piccoli pasti frequenti al bambino. Questo può aiutare a ridurre la sensazione di nausea e il rischio di vomito.
  5. Evitare odori e cibi che scatenano la nausea: se si nota che determinati odori o cibi scatenano la nausea nel bambino, è importante evitarli per il momento.
  6. La terapia medica della nausea e del vomito è indirizzata alla patologia causale. La reidratazione, come visto, è importantissima. I farmaci usati spesso negli adulti per ridurre nausea e vomito sono usati meno spesso nei bambini, perché l'utilità del trattamento non è stata provata e perché questi farmaci sono gravati da rischi potenziali di effetti avversi e dalla possibilità di mascherare una sottostante patologia.

I fermenti lattici per il vomito nei bambini e neonati

L'uso di fermenti lattici nei bambini e neonati per il trattamento del vomito può variare a seconda della causa sottostante del vomito e dell'età del bambino. I fermenti lattici sono batteri benefici che possono aiutare a ripristinare l'equilibrio della flora intestinale e favorire la salute digestiva. Tuttavia, è importante consultare sempre un medico prima di somministrare qualsiasi integratore o farmaco nei neonati e nei bambini. Nel caso di vomito, egli valuterà la causa sottostante e fornirà indicazioni specifiche sul trattamento. In alcuni casi di vomito, l'uso di fermenti lattici può essere consigliato per aiutare a ripristinare la flora intestinale sana e prevenire la diarrea spesso associata. È necessario ricordare che i fermenti lattici non sono sempre indispensabili per il trattamento del vomito nei neonati e nei bambini. In molti casi, il vomito può essere causato da infezioni virali o altre condizioni che richiedono altro trattamento specifico. Pertanto, è essenziale una valutazione molto accurata e un trattamento adeguato.

Autore: Dott. Salvatore Gullotta, Gastroenterologo

Avvertenze:

  • Non superare la dose giornaliera raccomandata
  • Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni
plasmon
Scrittore ed esperto
Visualizza il profilo di plasmon
plasmon